Certificato Qualità UNI EN ISO 9001:2008

La Federazione Italiana Incontinenti – FINCO ONLUS è certamente tra le prime Associazioni pazienti in Italia a ottenere la Certificazione UNI EN ISO 9001: 2008, tutto ciò a conclusione di un lungo e scrupoloso procedimento ispettivo e d’accertamento durato poco meno di un anno. Il conseguimento della Certificazione di Qualità, ottenuta per la Formazione ECM prevista per legge dal Ministero della Salute (AGENAS) agli Operatori socio-sanitari, rappresenta la nuova sfida didattica, sociale, culturale e politica, che l’attuale Dirigenza associativa FINCO ha voluto intraprendere affinché il mondo della formazione, non sempre propenso a “pensarsi, aggiornarsi e rigenerarsi”, diventi protagonista del bene pubblico e titolare del bene più prezioso: la salute. SaluteAggiornamentoprofessionale, Inclusione Diritti sono oggi le parole chiavi contro l’incontinenza urinaria e fecale. L’ottenimento della Certificazione implica un processo virtuoso che non solo razionalizza le procedure e i contenuti della formazione, ma consente di istituzionalizzare un processo di miglioramento continuo, che a sua volta impone l’individuazione e la messa a punto di strumenti in grado di misurare con crescente efficacia il risultato dell’azione formativa. Il lavoro preliminare di certificazione è imperniato sulla razionalizzazione dell’intero processo organizzativo e funzionale attraverso la realizzazione di un “manuale della qualità” nel quale sono state precisate nei minimi dettagli le procedure e le istruzioni volte ad assicurare la massima efficacia ai quattro aspetti decisivi dell’attività formativa: la rilevazione dei fabbisogni formativi, la progettazione di interventi formativi coerenti con le attese dell’utenza, la gestione efficiente dei gruppi di lavoro impegnati in aula, la costante valutazione del rapporto tra le esigenze dei partecipanti e i risultati dei contributi didattici. Questo riconoscimento garantisce all’utenza e alle Istituzione preposte il rispetto e il controllo dei processi che hanno un impatto diretto sulla qualità della formazione e perché no, sull’intera vita associativa.
Le esperienze di certificazione hanno dimostrato che l’adozione di un Sistema Qualità da parte di FINCO implica, a tutto vantaggio dei fruitori di servizi formativi e non, la realizzazione di corsi e seminari di standard qualitativo elevato, costante e ripetibile, attraverso il sistematico miglioramento:
1. dei metodi di progettazione, favorendo l’aggiornamento e la crescita professionale dello staff degli specialisti che operano nel settore;
2. dell’attenzione nei riguardi dell’utenza consolidata e potenziale, programmando azioni formative concretamente coerenti con i fabbisogni diffusi e specifici;
3. dell’immediata applicabilità delle nozioni acquisite nei percorsi formativi, al fine di favorire rapide ed efficaci ricadute in termini di miglioramento della qualità e quantità di vita dei pazienti e dei loro familiari;
4. dei percorsi formativi attraverso attente valutazioni derivanti da una costante attività di benchmark condotta a livello nazionale e internazionale;
5. della selezione del personale docente, prestando la massima cura nell’individuare esperti dai curricula eccellenti, di comprovata professionalità ed esperienza didattica, di accertata validità nell’animazione e nella gestione dei gruppi di lavoro;
6. dei supporti didattici, verificandone la forma, l’aggiornamento, la funzionalità e la loro concreta utilizzazione in azienda;
7. degli aspetti logistici e organizzativi, assicurando un’accoglienza efficiente e attrezzature didattiche adeguate alle esigenze dei discenti;
8. della gestione degli eventuali disservizi, con tempestivi interventi volti alla loro prevenzione e correzione;
9. della competitività economica e commerciale, offrendo opportunità di formazione a basso costo grazie a politiche di facilitazione dirette e ai contributi di sostegno alla formazione disposti dalle Istituzioni o dalle Aziende interessate;
10. della rilevazione della Customer Satisfaction, misurando gli esiti delle azioni formative e provvedendo alla loro riprogettazione.