Sulla Salute, in Puglia si corre. Due le mozioni approvate.

0
11

Loro ne sono orgogliosi. Noi, pur senza prendere posizione partitica, non possiamo dargli torto. Il Consiglio Regionale della Puglia ha approvato due mozioni che produrranno grossi effetti sulla prevenzione del tumore al seno e alle ovaie e sulla qualità della vita di persone che hanno subito interventi chirurgici per salvarsi dal tumore a colon retto, vescica, prostata, laringe, e sono ora stomizzate, laringectomizzate e prostatectomizzate.

Nell’uno e nell’altro caso si parla di milioni di persone in Italia. E di una notevole percentuale in Puglia, rispetto ai cittadini della Regione.

La prima mozione impegna la Giunta Regionale a giungere all’esenzione per le donne che sono a rischio di tumore al seno e alle ovaie per mutazione di alcuni geni e che vogliono sottoporsi auna serie di accertamenti in funzione dell’età:

  • dai 18 anni
    • visita senologica annuale
    • ecografia mammaria annuale
  • dai 25 anni e comunque 10 anni prima del caso più giovanile in famiglia
    • visita senologica semestrale
    • ecografia mammaria semestrale/annuale
    • risonanza magnetica della mammella annuale
  • dai 30 anni
    • visita senologica semestrale
    • ecografia mammaria semestrale/annuale
    • risonanza magnetica nucleare della mammella annuale (sino ai 55/65 anni)
    • mammografia annuale
    • visita ginecologica ed ecografia transvaginale con dosaggio CA125 semestrali

La seconda mozione impegna ad accorciare le procedure burocratiche per consentire ai pazienti stomizzati, laringectomizzati e prostatectomizzati di ottenere i dispositivi medici vitali per la qualità della vita e la loro sopravvivenza.

Non più code, non più trafile, non più attese. La prescrizione viene inserita nel sistema informatico regionale che trasmette l’ordine di acquisto al fornitore che ha l’obbligo di provvedere alla consegna a domicilio.

Due decisioni che possono cambiare la vita di milioni di persone.

Comprensibile che i consiglieri regionali che le hanno promosse ne siano orgogliosi. Comprensibile che Fincopp ne sia soddisfatta. Da 20 anni sul territorio, insieme ad altre associzioni di pazienti – A.I. Stom. Associazione Italiana Stomizzati, per esempio – per difendere chi soffre e sollevare questioni sacrosante sui loro diritti al rispetto e ad una qualità della vita dignitosa, Fincopp non può che rallegrarsi per questo straordinario risultato che, tra l’altro, riconosce la qualità e l’importanza di tanto lavoro.

Notevole la soddisfazione anche della F.A.V.O. – Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia che in un comunicato stampa, emesso il 25 Luglio 2019, esprime “viva soddisfazione per il risultato raggiunto nella Regione Puglia a seguito della mozione, ritenendola una buona pratica da replicare nella altre realtà regionali”. Vai al comunicato stampa F.A.V.O. Comunicato stampa FAVO PUGLIA – Roma 25.7.2019

Qui l’articolo di Tutto Sanità dedicato alla notizia:

La soddisfazione della Puglia con Emiliano per l’approvazione da parte del Consiglio regionale di due mozioni su prevenzione e disabili

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO